Elenco dei post etichettati come irrigazione

Lattuga

Lattuga

Postato il 10 novembre, 2010 da

Le varietà di lattuga si differenziano per forma e dimensioni del cespo, per tipo di foglie e per periodo di coltivazione. Il clima deve essere mite e non troppo secco. La semina avviene alla profondità di un cm ed è seguita da trapianto. L’irrigazione deve essere costante. La raccolta avviene a scalare e per le […]

Continua...
Tecniche di coltivazione del cavolo cappuccio

Tecniche di coltivazione del cavolo cappuccio

Postato il 24 agosto, 2010 da

E’ molto simile alle verza anche se si differenzia per la forma. Si può seminare sia in primavera che in autunno, facendo attenzione nei climi più freddi ad anticipare la raccolta prima del gelo invernale. Cresce bene in terreni a ph neutro ben concimati e drenati. Le irrigazioni devono essere frequenti. Si semina a cassetta […]

Continua...
Carote

Carote

Postato il 19 agosto, 2010 da

Le varietà si distinguono per lunghezza, forma e periodo di maturazione. In genere prediligono climi temperati freschi e terreni di medio impasto ben drenati. Le varietà precoci si seminano a partire da aprile, le tardive tra agosto e ottobre.  Si seminano a spaglio coprendo con poca terra e compattando bene, in seguito si diradano. Con […]

Continua...
Peperone

Peperone

Postato il 17 agosto, 2010 da

Le diverse varietà permettono il consumo diretto, le conserve, l’essiccazione. Il peperone necessita di un clima temperato caldo con terreno fertile di medio impasto e ben drenato. L’irrigazione dev’essere costante ma non eccessiva.  Si semina a fine inverno in cassetta a spaglio e si trapianta poi a fine primavera avendo cura di diradare le piantine. […]

Continua...

Innaffiamento a goccia

Postato il 5 agosto, 2009 da

L’innaffiamento a goccia offre molti vantaggi soprattutto nelle zone con maggior siccità. Si tratta di installare reti di condutture che instillino l’acqua goccia a goccia alla base delle piante con una frequenza precisa. In questo modo si crea uno strato di terreno umido attorno alle radici. In pratica è possibile stendere una tubatura lungo l’aiola, […]

Continua...

Tipi di acqua per l’innaffiatura dell’orto

Postato il 20 luglio, 2009 da

Per innaffiare l’orto l’acqua migliore è quella piovana perchè offre notevoli vantaggi: ha una temperatura ideale per le piante; è dolce, cioè ha uno scarso contenuto di calcare, dannoso per le piante; permette un risparmio economico non indifferente.

Continua...
Quantità d'acqua nell'orto

Quantità d’acqua nell’orto

Postato il 17 luglio, 2009 da

Non tutte le piante dell’orto necessitano della stessa quantità d’acqua. Ecco alcune differenze: molta acqua: cavolfiori, cavolo cinese, sedano, rape, lattuga, carote, porri, pomodori, prugne; acqua in quantità moderata: cicoria, fagioli, cavoli verde, cetrioli, cavoli rapa, cipolle, cavoli di bruxelles, ravanelli, mele, pere, ciliegi;

Continua...
Gli strumenti dell'innaffiatura dell'orto

Gli strumenti dell’innaffiatura dell’orto

Postato il 15 luglio, 2009 da

Per un’innaffiatura corretta dell’orto è utile: 1. scavare, tra i filari delle coltivazioni, dei canali che riempiti d’acqua possano portarla alle radici senza bagnare le piante; 2. utilizzare canne o tubi forati adagiati sul terreno che permettono di distribuire l’acqua a bassa pressione sul suolo; 3. utilizzare sistemi di irrigazione a goccia;

Continua...
  •  
  •