Elenco dei post etichettati come coltivazioni

Scalogno

Postato il 3 novembre, 2010 da

Anche se non appartiene alla specie della cipolla, il sapore è simile anche se più delicato e anche la coltura non differisce di molto. Si seminano i bulbi a distanza di qualche cm uno dall’altro in aprile. Non richiede particolari cure e viene raccolto a fine estate quando la parte aerea è completamente secca.

Continua...
Cavolfiore

Cavolfiore

Postato il 6 ottobre, 2010 da

Il cavolfiore si adatta al freddo, ma cresce meglio in un clima mite e teme la siccità. Va seminato da maggio a luglio in dimore profonde un centimetro e trapiantato circa un mese dopo avendo cura di mantenere la distanza di circa 50 cm tra le piantine. La coltivazione nella stessa area deve seguire un […]

Continua...
Tecniche di coltivazione del cavolo cappuccio

Tecniche di coltivazione del cavolo cappuccio

Postato il 24 agosto, 2010 da

E’ molto simile alle verza anche se si differenzia per la forma. Si può seminare sia in primavera che in autunno, facendo attenzione nei climi più freddi ad anticipare la raccolta prima del gelo invernale. Cresce bene in terreni a ph neutro ben concimati e drenati. Le irrigazioni devono essere frequenti. Si semina a cassetta […]

Continua...
Quantità d'acqua nell'orto

Quantità d’acqua nell’orto

Postato il 17 luglio, 2009 da

Non tutte le piante dell’orto necessitano della stessa quantità d’acqua. Ecco alcune differenze: molta acqua: cavolfiori, cavolo cinese, sedano, rape, lattuga, carote, porri, pomodori, prugne; acqua in quantità moderata: cicoria, fagioli, cavoli verde, cetrioli, cavoli rapa, cipolle, cavoli di bruxelles, ravanelli, mele, pere, ciliegi;

Continua...
Gli strumenti dell'innaffiatura dell'orto

Gli strumenti dell’innaffiatura dell’orto

Postato il 15 luglio, 2009 da

Per un’innaffiatura corretta dell’orto è utile: 1. scavare, tra i filari delle coltivazioni, dei canali che riempiti d’acqua possano portarla alle radici senza bagnare le piante; 2. utilizzare canne o tubi forati adagiati sul terreno che permettono di distribuire l’acqua a bassa pressione sul suolo; 3. utilizzare sistemi di irrigazione a goccia;

Continua...
  •  
  •