Rafano (Armoracia Rusticana)

Posted on ottobre 30, 2011 by

Si tratta di una specie perenne con radici marroni grigiastre a fittone, grosse e carnose. Ha fusto eretto e foglie alla base dentellate. Si moltiplica a fine inverno piantando nel terreno pezzi di radice.

Il terreno deve essere pesante, umido, fertile e soleggiato. La raccolta delle radici, chiamate anche cren, avviene in autunno: si raccolgono, si puliscono senza acqua e si lasciano asciugare. Si conservano in frigorifero per molti giorni o in congelatore.

Utilizzi del rafano

In cucina è apprezzato per il sapore molto forte e piccante della radice, che si grattugia per insaporire bolliti, prosciutti, wurstel, salse.
Anche le foglie tritate possono essere utilizzate per salse.
In erboristeria è conosciuto per il trattamento di dolori reumatici, sciatica e contusioni, per calmare l’acidità di stomaco e depurare l’organismo.

Il rafano

Il rafano

dettaglio radice di rafano

dettaglio radice di rafano

Leave a Reply